Strumenti personali
Tu sei qui: Home / Clienti / CCIAA e Associazioni

CCIAA e Associazioni

Camera di Commercio di Bologna
L'ente camerale per il commercio di Bologna offre alle imprese la possibilità di sviluppare la loro attività in Italia e nel mondo. L'obiettivo dei servizi offerti è sempre quello di dialogare con le imprese e con le organizzazioni imprenditoriali per la crescita equilibrata dell'economia provinciale, il tutto con criteri manageriali ed avvalendosi di strumenti tecnologici d'avanguardia.
Camera di Commercio di Rimini
La Camera di Rimini venne istituita nel 1862 ereditando l’attività svolta fino ad allora dalla Camera primaria di commercio del dipartimento del Rubicone, nata a Rimini nell’agosto del 1802. Rifondata nel 1862, soppressa nel 1927 in seguito alla riforma che istituiva i Consigli dell’economia su base provinciale, dopo oltre sessant'anni venne ricreata a seguito della creazione della provincia di Rimini, composta da ventisette comuni, sottraendo una parte di giurisdizione alla Camera di commercio di Forlì.
Unioncamere Emilia Romagna
L'Unione regionale delle Camere di commercio dell'Emilia-Romagna è l'associazione delle nove Camere di commercio del territorio (Bologna, Ferrara, Forlì-Cesena, Modena, Parma, Piacenza, Ravenna, Reggio Emilia e Rimini) L'Unione regionale è stata fondata nel 1965 con l’obiettivo di promuovere e realizzare iniziative per favorire lo sviluppo e la valorizzazione dell'economia e dei settori produttivi del territorio regionale, assicurando supporto e coordinamento alle attività delle Camere associate.
Camera di Commercio di Pesaro e Urbino
Con l'entrata in vigore della legge 580/93, alla Camera di Commercio di Pesaro ed Urbino è riconosciuta autonomia funzionali con potestà statutaria e autonomia regolamentare, finanziaria e amministrativa. La sua principale finalità è lo sviluppo del sistema delle imprese e dell'economia locale nei suoi vari settori, rappresentati nella Camera dalle associazioni di categoria, mentre le sue funzioni sono amministrative, promozionali e di regolazione del mercato.
Camera di Commercio di Treviso
Le Camere di Commercio sono istituzioni aperte, vicine alle attività economiche del territorio, di cui interpretano voci e valori. Ogni Camera, oltre a svolgere importanti funzioni di carattere amministrativo (tra le quali spicca la tenuta del Registro delle Imprese), gestisce strutture ed infrastrutture che operano a livello locale, regionale e nazionale; partecipa ad enti e consorzi, costituisce Aziende Speciali per un più snello assolvimento di funzioni specializzate e svolge importanti compiti per la gestione ed il controllo del mercato.
Camera di Commercio di Parma
La Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Parma, la cui istituzione risale al 1814, è un ente autonomo funzionale di diritto pubblico che svolge funzioni d’interesse generale per il sistema delle imprese “secondo il principio di sussidiarietà” ed è il luogo di sintesi nell’ambito locale delle esigenze provenienti dal mondo della imprenditoria, del lavoro e dei consumatori.
Camera di Commercio di Piacenza
Nell'ambito della propria autonomia statutaria, la Camera di commercio svolge le funzioni stabilite dalla legge. Svolge inoltre ogni altra funzione propria, o delegata dallo Stato, dalla Regione e da altri enti ed istituzioni. Per il raggiungimento dei propri scopi la Camera può promuovere, realizzare e gestire strutture e infrastrutture di interesse economico generale in maniera diretta o mediante la partecipazione con altri soggetti pubblici o privati, ad organismi anche associativi, ad enti, a consorzi e società. Per gestire servizi specifici, può costituire aziende speciali che operano in base alle norme del diritto privato.
Camera di Commercio di Ferrara
La Camera di Commercio di Ferrara ha festeggiato nel 2003 il proprio Bicentenario, dotandosi di un programma all'insegna della semplificazione amministrativa, dell'innovazione e della qualità nell'offerta dei servizi: questo al fine di assecondare pienamente le esigenze delle imprese, che ne rappresentano il naturale referente. L'attuale programma pluriennale prevede una serie di obiettivi prioritari di intervento, che comprendono l'internazionalizzazione delle imprese, la diffusione dell'innovazione e del trasferimento tecnologico, la valorizzazione e la certificazione dei prodotti tipici ferraresi, il miglioramento della dotazione infrastrutturale del territorio.
Camera di Commercio di Ravenna
La Camera di Commercio di Ravenna ha festeggiato nel 2012 i 150 anni della fondazione. Dalla sua nascita, l’Ente camerale è stato al fianco dell’economia del territorio e del suo tessuto sociale. Ha contribuito a superare le crisi, a creare sviluppo e a sostenere l’innovazione. La storia della Camera di commercio ravennate è ben tratteggiata nel volume dedicato ai suoi 150 anni, che ricorda le tappe dell’economia della provincia di Ravenna e il ruolo svolto dalla Camera di commercio nel promuovere e favorire lo sviluppo.
Camera di Commercio di Modena
Ricostituita nel 1863 dopo una breve parentesi in età napoleonica, oggi la Camera è impegnata da un lato a sostenere l'impetuosa crescita di una popolazione di piccole e medie imprese sviluppate in un'elevata concentrazione di distretti industriali sul territorio provinciale; dall'altro opera sul piano della difesa delle produzioni locali attraverso la costituzione di Consorzi che tutelano, attraverso una politica di qualità, l'originalità dei prodotti sui mercati nazionali e internazionali.